Cosa mettere in dispensa dopo la diagnosi di celiachia

Cosa mettere in dispensa dopo la diagnosi di celiachia

Siete appena giunti alla diagnosi di celiachia. Forse dopo numerose traversie mediche oppure per caso, come è accaduto a me. Immagino il vostro momento di confusione, la necessità di riorganizzare le vostre abitudini alimentari. Sicuramente mille dubbi vi passano per la mente, non sapete ancora bene come muovervi tra tantissimi prodotti senza glutine disponibili sul mercato. Come fare? Cosa mettere in dispensa dopo la diagnosi di celiachia

Oltre ai prodotti naturalmente privi di glutine che potrete continuare ad acquistare e a quelli a rischio che dovrete imparare a riconoscere,  in questo articolo volevo condividere con voi alcuni suggerimenti per l'acquisto dei prodotti cosiddetti "dietoterapici" ossia sostitutivi del prodotto glutinoso omologo. 

Innanzitutto vi suggerisco di tenere presenti due fattori fondamentali prima di iniziare a stilare la vostra lista della spesa, sulla base della mia esperienza personale:

  • se siete già bravi a districarvi in cucina (soprattutto con dolci e lievitati)
  • se il celiaco neodiagnosticato è un adulto o un bambino.
Article2003_Shopping.png

Se avevate una certa dimestichezza con gli impasti lievitati glutinosi, già prima della diagnosi, vi suggerisco all’inizio di provare a cimentarvi con ricette già modificate per le farine senza glutine, poiché le farine senza glutine non lavorano come le tradizionali e assorbono molti più liquidi delle farine con glutine.

Se siete alle prime armi, vi consiglio di dotarvi di una macchina del pane o di una impastatrice che può aiutarvi a gestire degli impasti più appiccicosi. È importante cimentarsi con ricette facili, in modo da acquisire piano piano manualità e provare poi con lievitati più complessi. Io ho fatto questo percorso: non avevo mai preparato il pane o la pizza fatte in casa prima di essere diagnosticata celiaca. Ho iniziato con lievitati semplici e poi sono migliorata via via! 😉

Article2003_Macchina del pane.png

In dispensa non dovrà mai mancarvi un mix per pane e lievitati, il Mix B Mix Pane che consente di ottenere impasti molto lavorabili e potrà soddisfare la vostra voglia di pane e pizza fatti in casa. Per iniziare a preparare i dolci in versione gluten-free, vi consiglio di provare un mix universale come il Mix It! a base prevalentemente di farina di riso e fecola di patate per realizzare pasta fresca, frolla e torte.

Poiché non riesco a preparare tutti i prodotti sostitutivi in casa, ogni mese acquisto anche dei prodotti pronti. A casa, siamo in due ad essere celiache: io e mia figlia ora dodicenne. Quando facciamo la spesa mensile dei prodotti senza glutine, abbiamo naturalmente due idee diverse su quello che non ci deve mancare in dispensa. Mia figlia sceglie tanti snack salati, assieme alle sue merendine preferite e ai panini. Io cerco di non esagerare con il cioccolato (ma è difficile perché ci sono dei prodotti buonissimi!) e di scegliere prodotti che aiutano a inserire facilmente le fibre nella dieta, integrati con cereali o pseudo cereali come il pane preferito: il Cereale del Mastro Panettiere.

Vi consiglio di sperimentare ogni mese qualche nuovo prodotto e sono certa che, con l'ampia gamma di prodotti Schär, non avrete difficoltà a soddisfare i vostri gusti!

Anzi approfitto per dirvi che la nostra nuova ossessione si chiama Curvies e in questo caso coniuga perfettamente i gusti di entrambe!