Sorgo: una specie di miglio con tante fibre alimentari

Sorgo: una specie di miglio con tante fibre alimentari

Il sorgo è sempre stato apprezzato in tutto il mondo, fin dall’antichità. Questo prezioso cereale, appartenente alla famiglia delle Poacee, ora ha conquistato anche la cucina senza glutine e in questo campo si è dimostrato davvero versatile.

Grazie alle sue eccellenti proprietà, è da tempo diventato un ingrediente indispensabile per la preparazione della pizza, del pane e della pasta integrali.

Sorgo: un giramondo con una storia antica

Article300505_7369.jpg

Già nell’antichità, il sorgo era considerato un cereale antico: le origini di questo nutriente cereale infatti risalgono all’India di 4000 anni fa, dove era già presente nella dieta di tutti i giorni. Era coltivato sapientemente anche in Cina e in Africa, e nel XVII secolo questo “tesoro dell’Oriente” sbarcò anche in America.

Il Sorghum bicolor è la specie più nota e coltivata. È considerato il cereale più importante dell’Africa ed è anche molto apprezzato nell’Asia meridionale, in America centrale e nei paesi dell’Europa meridionale. Ricercando le materie prime di migliore qualità e le aree di coltivazione ottimali per un sorgo garantito senza glutine, Schär è approdata nell’Africa orientale. Il sorgo che utilizziamo nei nostri prodotti senza glutine ci viene fornito esclusivamente dai nostri agricoltori a contratto, che seguono metodi di coltivazione sostenibili e vengono sottoposti a controlli rigorosi.

Il nostro amato sorgo integrale

Article300505_7374.jpg

Il sorgo è un eccellente ingrediente senza glutine, è ricco di fibre e, grazie alle sue proprietà nutritive, è particolarmente adatto alle nostre ricette. La farina di sorgo senza glutine, miscelata ad altre farine, viene utilizzata sia durante la panificazione che sui pani a fine cottura. Il sorgo, delizioso e ricco di vitamine, è una graminacea che si trova nei seguenti prodotti Schär: Vital Mastro Panettiere, Cereale del Mastro PanettierePane casereccio e Sandwich ai semi. Il sorgo si è ormai conquistato un posto fisso nelle nostre paste e nel cuore dei nostri sviluppatori di prodotti. Perché non provate le nostre Penne ai cereali, i Fusilli ai cereali o la Pizza Veggie ai Cereali?

Sorgo, per capelli più sani

Article300505_488716759.jpg

Il sorgo fa miracoli anche a livello estetico. Questa specie di miglio, in particolare, è famoso per gli effetti straordinari che ha sulla pelle e sui capelli. Ma sicuramente si merita ottimi voti anche sul piano energetico, poiché è ricco di fibre alimentari e di nutrienti proteine vegetali. Apporta anche elevati quantitativi di ferro, fosforo, vitamine del gruppo B, rame, manganese e silicio. Dopotutto, “siamo ciò che mangiamo”, come si dice. Nell’ambito della nutrizione olistica, in cui i cibi vengono valutati in base al loro valore dal punto di vista della salute e del benessere, il sorgo è considerato un rimedio naturale per il bruciore e il dolore di stomaco e per le cefalee. Si pensa che questo super cereale abbia effetti positivi anche per il cuore e la circolazione.

Sorgo: una star della cucina mondiale

Article300505_15508105.jpg

In Europa il sorgo è tuttora un ingrediente relativamente sconosciuto nella cucina di tutti giorni e probabilmente non lo troverete facilmente nel negozio all’angolo. Cercandolo un po’, però, questo grano leggermente dolce può diventare un elemento prezioso della vostra dieta. Il sorgo è il principale cereale che viene utilizzato per la panificazione in Africa e in alcune parti dell’Asia e conferisce un sapore delizioso ai pani non lievitati, al porridge e alla birra senza glutine.

Il sorgo è particolarmente diffuso in Africa poiché i suoi chicchi hanno una crusca spessa che li rende estremamente resistenti al calore e in condizioni di estrema siccità possono anche entrare in stasi vegetativa per riprendere la crescita al cessare le condizioni di stress idrico. La pianta, inoltre, non ha particolari esigenze dal punto di vista della qualità del suolo, cresce molto rapidamente e può raggiungere anche un’altezza di 5 m. Dal punto di vista della coltivazione, il sorgo si comporta in modo simile al mais, ma forma pannocchie con chicchi di piccole dimensioni, leggermente più grandi di quelli dell’amaranto. Ne esistono varie specie, e i frutti possono essere giallo chiaro, rossi e marroni come il Sorghum bicolor.