Che cos’è l’intolleranza al glutine?

Che cos’è l’intolleranza al glutine?

La sensibilità al glutine/frumento è un disturbo funzionale non-allergico arrecato dal glutine.

Quando si soffre di sensibilità al glutine/frumento, il corpo reagisce al glutine o ad altri componenti presenti nel frumento con sintomi non specifici. Non si è però in presenza di celiachia o di un’allergia al frumento. L'assenza di biomarcatori specifici permette di diagnosticare questa intolleranza al glutine solo per esclusione.

L’ipersensibilità al glutine o al frumento può presentarsi all’improvviso e a qualsiasi età. La sensibilità al glutine/frumento può comunque anche essere un fenomeno transitorio che migliora se si segue una dieta senza glutine.

Sintomi della sensibilità al glutine/frumento

Article1081_Quinoa und Getreide.jpg

I sintomi della sensibilità al glutine/frumento sono molteplici e si manifestano in modi diversi:

  • dolori addominali, anche associati a una sensazione di bruciore alla bocca dello stomaco, nausea e vomito, flatulenza, senso di pesantezza, stitichezza e diarrea
  • affaticamento, intorpidimento di braccia e gambe, crampi muscolari e dolori articolari
  • mal di testa, mente annebbiata, malessere, mancanza di energia, disorientamento, problemi circolatori
  • eczemi, lingua arrossata o ingrossata

 

Dato che tanti di questi sintomi sono uguali a quelli di altre patologie, la sensibilità al glutine/frumento non viene molto spesso riconosciuta e quindi di conseguenza non trattata.

Diagnosi della sensibilità al glutine/frumento

La diagnosi di sensibilità al glutine/frumento è molto complessa e richiede innanzitutto l’esclusione della celiachia e dell’allergia al frumento, oltre a una reazione positiva a un’alimentazione senza glutine.

La mancanza di un biomarcatore affidabile, cioè di un indicatore misurabile, per una sensibilità al glutine/frumento, nonché i sintomi aspecifici ne permettono la diagnosi solo con il procedimento di esclusione. Prima di verificare la reazione a un’alimentazione senza glutine, si devono inequivocabilmente  escludere soprattutto la celiachia e l’allergia al frumento. La diagnosi di sensibilità al glutine/frumento può essere definitivamente confermata, se i disturbi migliorano sensibilmente eliminando il glutine dalla dieta e peggiorano di nuovo quando lo si riassume.

Terapia in caso di sensibilità al glutine/frumento

Article1081_Diaetist mit Apfel und Patient.jpg

La terapia per una sensibilità al glutine/frumento consiste in un’alimentazione senza glutine.

La grande differenza dalla celiachia è che la dieta senza glutine, in questo caso, non deve essere così rigida e, generalmente, nemmeno per tutta la vita. Si deve comunque seguire la dieta per un periodo di almeno uno o due anni. Solo dopo tale periodo si può di nuovo provare a ingerire piccole quantità di glutine. La tolleranza al glutine è tuttavia diversa da persona a persona e deve essere verificata con prudenza.

___________________________________________________________________________________________________________________________________

Siete medici o nutrizionisti? Potete allora trovare informazioni dettagliate sulla sensibilità al glutine/frumento al sito Dr. Schär Institute, la piattaforma informativa per esperti dedicata all’intolleranza al glutine e a un’alimentazione senza glutine.