celiachia, pelle, dermatite

La nostra pelle ne sa qualcosa di celiachia

Lo sapevate che una visita dermatologica può portare ad una diagnosi di celiachia? Per quanto un’intolleranza al glutine sia più facilmente associabile a sintomi gastrointestinali, esistono tuttavia degli stati della pelle collegati a questa patologia.

La dermatite erpetiforme è la manifestazione cutanea della celiachia, ed il trattamento da adottare è lo stesso che per la celiachia. Si stima che intorno al 10% dei pazienti celiaci soffrano anche di dermatite erpetiforme e che, viceversa, tutte le persone colpite da questa patologia siano affette da celiachia. Non si tratta di una patologia comune nei bambini, infatti appare spesso tra i 20 ed i 35 anni di età, in proporzioni eque tra uomini e donne.

Sintomi della malattia

La dermatite erpetiforme è una malattia autoimmune che presenta ferite cutanee di forma regolare con un forte prurito. Tali lesioni sono visibili in quelle zone del corpo che si stendono: gomiti, ginocchia e cuoio cappelluto.

Si tratta di una malattia autoimmune rara in cui i propri anticorpi attaccano la pelle nella stessa misura in cui gli anticorpi attaccano l’intestino in caso di celiachia. È come se gli anticorpi perdessero la direzione ed iniziassero ad attaccare la pelle che contiene una proteina simile a quella che si riscontra nell’intestino, ovvero la transglutaminasi epidermica. Gli anticorpi vengono depositati nella pelle e le cellule, generalmente raggruppate, separano e spezzano la giunzione cellulare. “Ciò provoca piccole bolle, dette vescicole, la caratteristica lesione della dermatite erpetiforme”, spiega la Dott.ssa Paloma Borregón, un dermatologo e specialista in celiachia e dermatite erpetiforme.

Le lesioni si presentano nelle stesse aree affette dalla psoriasi, motivo per il quale quest’ultima patologia viene spesso diagnosticata al posto della dermatite erpetiforme. Tuttavia, diversamente dalla psoriasi in cui le lesioni sono squamose, la dermatite erpetiforme causa piccole bolle che ricordano l’herpes. Le ferite causate dalla dermatite erpetiforme consistono in piccole bolle raggruppate attorno ad una base rossa.

Diagnosi e trattamento della dermatite erpetiforme

Nel momento in cui uno specialista scorge le ferite sulla pelle è in grado di confermare la patologia attraverso una biopsia fatta su due campioni di pelle. Dopo aver ottenuto conferma che si tratta di dermatite erpetiforme, è raccomandabile sottoporsi ai test per la celiachia, iniziando con un quadro ematico con gli anticorpi della celiachia, che tipicamente risultano positivi. Una biopsia intestinale viene spesso fatta per confermare la diagnosi.

Similmente alla celiachia, la dermatite erpetiforme deve essere trattata con una rigorosa dieta senza glutine.