Preparate gli zaini spaziali: si parte!

Preparate gli zaini spaziali: si parte!

Mangiare e bere.

Quando si parte per un viaggio in auto, soprattutto se ci si prepara ad affrontare un lungo tragitto, l’entusiasmo per l’arrivo a destinazione e il piacere dell’inizio della vacanza lasciano momentaneamente il posto alle preoccupazioni e alla paura di incorrere in qualche inconveniente. Per questo, è importante organizzarsi e prevedere tutte le eventuali piccole grandi difficoltà.

Article200126_Kind Urlaub Strand Koffer.jpg

Innanzitutto, probabilmente già pochi minuti dopo la partenza, i vostri piccoli vi chiederanno qualcosa da mangiare o da bere. Questa richiesta è anche sicuramente dettata dalla noia e dal fastidio di vedersi costretti in uno spazio limitato, ma è anche vero che viaggiare mette fame e provoca una leggera disidratazione. Quindi è opportuno partire muniti di cibo e bevande a sufficienza, e seguire qualche suggerimento pratico.

  • Prevedere assolutamente delle pause e informarsi, già prima di partire, sugli autogrill o sui ristoranti, lungo il percorso, che servono pasti senza glutine. Considerate che i bambini possono sfogarsi molto meglio nel parco giochi della località più vicina, piuttosto che in un'area di servizio sovraffollata. E muoversi fa bene anche agli adulti.
  • La frutta è particolarmente indicata in viaggio: è facile da digerire, non appesantisce lo stomaco e contribuisce a reintegrare i liquidi persi.
  • Ideali sono anche i panini senza glutine farciti con ciò che piace ai bambini e che soddisfi la loro voglia di buono.
  • Anche i dolci, naturalmente nella versione senza glutine, sono un alimento nutriente, goloso e ottimo da portare in viaggio. I biscotti senza farcitura, nonostante possano lasciare qualche briciola in auto, non sporcano e non lasciano tracce d’unto.
  • Gli snack salati leggeri piacciono ai bambini, perché sono saporiti e croccanti.
  • Per affrontare lunghi percorsi, è utile munirsi di bevande in quantità sufficiente, più qualcuna di scorta. Succhi di frutta diluiti e tè leggermente zuccherato sono preferibili alle bibite dolci gasate. Le bevande troppo fredde andrebbero evitate, per lo stomaco sensibile dei bambini.

Nei casi più difficili

Quando i nervi sono a pezzi, provate a scambiarvi di posto, mettetevi sul sedile posteriore accanto al bambino per chiacchierare, accarezzarlo e giocare, o cantare una canzone. Cantare rilassa e ha un ottimo effetto contro il malumore.

Viaggiare senza glutine, naturalmente, comporta talvolta gli stessi effetti indesiderati che subiscono tutti i bambini e che sono esclusivamente imputabili al viaggio stesso: mal di pancia, nausea, senso di malessere. Ecco che, quando i piccoli viaggiatori si sentono proprio male, vengono in aiuto i medicinali, da acquistare in farmacia prima di partire.

Per i casi estremi di emergenza, poi, meglio tenere a portata di mano un sacchetto.

In vacanza senza mamma e papà

Article200126_Kinder Urlaub Kofferraum.jpg

Prima o poi arriva il momento in cui i vostri “piccoli” smettono di essere “piccoli” e partono per il primo viaggio da soli, senza le attenzioni premurose di mamma e papà: gita scolastica, soggiorno studio all’estero, campeggio con gli amici, prima vacanza estiva al mare, in città o in montagna.

È un momento delicato per i genitori, che vivono uno dei primi momenti di distacco dal proprio figlio che, fino all’altro ieri, hanno tenuto in braccio, portato in giro in passeggino e accarezzato nella culla.

Ma è un momento delicato anche per i ragazzi, che adesso provano a vedere il mondo con i loro occhi, senza poter contare sullo sguardo di mamma e papà.

Pianificare un viaggio indimenticabile

Article200126_Urlaub Familie Strand.jpg

Se ben programmato, il viaggio dei vostri bambini permetterà loro di fare nuove esperienze, acquisire maggior sicurezza nelle piccole sfide di tutti i giorni, contando solo sulle proprie capacità, e crescere in armonia insieme agli altri. Una buona pianificazione è quindi indispensabile, anche sul piano dell’alimentazione, per favorire delle vacanze senza glutine indimenticabili e rendere l’esperienza di viaggio il più piacevole possibile.

Di seguito riportiamo i dieci suggerimenti più importanti che abbiamo raccolto per voi:

  • Stabilite con il vostro bambino il programma alimentare e la scorta di viveri, compilando un elenco.
  • Prendete contatto con gli assistenti, gli accompagnatori e la struttura dove vostro figlio pernotterà.
  • Compilate un elenco chiaro degli aspetti importanti o utili da seguire (cosa è concesso o vietato fare, numeri telefonici importanti, ecc.).
  • Mettete in una borsa separata gli alimenti; eventualmente preparate singoli pacchetti divisi per ogni giorno.
  • Cercate su Internet l'indirizzo del punto vendita di alimenti senza glutine più vicino.
  • In caso di soggiorni prolungati, compilate una lista della spesa che dovrà essere effettuata in loco.
  • Cercate e trascrivete gli indirizzi di ristoranti, pizzerie e gelaterie che offrono menu e gelati senza glutine nel luogo di destinazione.
  • Fornite al cuoco delle schede con le vostre richieste specifiche, pregandolo di prenderne visione.
  • Importante: non portate pane da passare in forno – c’è il rischio di contaminazione!
  • Mettete in valigia snack e dolci senza glutine per saziare i languorini fuori pasto, e non dimenticate gli amichetti. Ai bambini piace condividere.

Siatene certi: osservando queste piccole ma importanti “regole di sopravvivenza”, le vacanze senza glutine del vostro bambino trascorreranno lisce come l’olio e vi faranno sentire tranquilli, anche se lontani. E al ritorno, preparatevi ad ascoltare i racconti delle mille avventure vissute dal vostro bambino, che ora non è più un bambino!