celiachia, bambini, senza glutine, neonati

I sintomi della celiachia nei lattanti e nei bambini

La celiachia è una malattia autoimmune, causata dall’intolleranza al glutine in individui che sono geneticamente predisposti a svilupparla. I sintomi possono variare da persona a persona. E inoltre, tendono a essere più o meno evidenti nella prima infanzia.

I bambini celiaci non manifestano problemi fino a quando il glutine non viene introdotto nella loro dieta, vale a dire nel momento in cui cominciano ad avere bisogno di un’alimentazione complementare in aggiunta al latte materno.

I sintomi della celiachia nei lattanti e nei bambini

I bambini possono sviluppare l’intolleranza al glutine anche se nessuno dei genitori o parenti stretti è affetto da questo disturbo. I sintomi iniziali che possono orientare verso una diagnosi di celiachia sono la nausea, il vomito, e la diarrea. Questo avviene perché il corpo del bambino cerca di eliminare quegli alimenti che stanno danneggiando il suo apparato digerente. Si possono anche manifestare problemi di costipazione cronica, che a volte si alternano con episodi di diarrea, segno che il bambino mangia qualcosa che non è completamente tollerato.

In genere, nei primi mesi di vita i bambini possono presentare episodi di flatulenza e coliche, ma crescendo il loro apparato digerente matura, e questi sintomi tendono a scomparire. Tuttavia, se tali problemi persistono pur in presenza di una crescita adeguata, significa che l’intestino può essere stato danneggiato. L’intolleranza al glutine può anche determinare nel bambino un odore particolarmente sgradevole delle feci.

Article_1939_neonato.jpg

Non solo sintomi che riguardano la digestione…

I problemi della crescita sono in genere uno dei sintomi della celiachia nei bambini. Ad esempio, i piccoli possono perdere peso, anche se hanno un buon appetito e si alimentano a sufficienza.

Alcuni problemi di dentizione possono essere un ulteriore segnale. Se il bambino ha macchie biancastre sui denti senza un apparente motivo, si può desumere che qualcosa non funzioni bene a livello digestivo o intestinale. La celiachia può anche determinare eruzioni cutanee di colore rossastro in varie parti del corpo, ad esempio sugli arti, sul tronco, sul petto, o anche intorno alla bocca o in altre zone del viso.

Un altro sintomo che ricorre frequentemente nei lattanti e nei bambini è il gonfiore addominale. Un bambino con gli arti molto magri ma con un addome particolarmente pronunciato sarà affetto probabilmente da celiachia. Se riscontrate questi sintomi nel vostro bambino, dovete assolutamente rivolgervi a un medico, dal momento che è fondamentale arrivare a una diagnosi corretta che accerti la presenza della celiachia. Sulla base dei sintomi manifestati, il medico prescriverà una serie di test al fine di confermare o escludere la celiachia. Al bambino celiaco sarà sufficiente eliminare il glutine dalla dieta per stare bene. I sintomi diminuiranno, ed egli riprenderà il suo normale percorso di crescita.

La dieta di un bambino celiaco può essere ugualmente ricca di sostanze nutritive e non comportare alcun problema. Fin dall’inizio il bambino deve abituarsi al fatto che ci sono alcuni prodotti alimentari che non deve mangiare per il bene della sua salute.