Intolleranza glutine

Immagine di profilo di Barby80
Da Barby80
Mercoledi, 15. Febbraio 2017 - 20:45
Ciao a tutti soffro da dieci anni di tiroidite di hashimoto con ipotiroidismo e da un anno intollerante al lattosio anemia sideropenica mal di testa atroci e ho fatto test DNA positiva alla celiachia e anticorpi antigliadina iga positivo da un anno...da poco il gastroenterologo mi ha sospeso il glutine X vedere che cosa succede... vorrei sapere passa questa intolleranza?
Immagine di profilo di VALENTINA CONSUMER SERVICE
Da VALENTINA CONSUMER SERVICE
11 months 1 week ago
Englisch
Buongiorno,

suppongo che il tuo gastroenterologo sospetti che tu possa aver una sensibilità al glutine che è molto diversa dalla malattia celiaca. Per rispondere alla tua domanda infatti è importante capire la differenza tra queste due malattie. Mentre la celiachia è una malattia autoimmune che viene diagnosticata con una positività anticorpale per gli anticorpi anti-trans glutaminasi IgA e/o IgG( qualche volta associati agli anticorpi anti-endomisio che vengono eseguiti non di routine ma per conferma così come il test genetico) ed un' atrofia dei villi intestinali , e che viene trattata con una dieta senza glutine a vita. La sensibilità al glutine, invece è entità clinica di recente insorgenza, per cui non esistono dei marcatori anticorpali diagnostici ed in cui nel 40-50% dei casi si è visto un incremento degli anticorpi anti gliadina che però non sono specifici per la diagnosi e per la quale attualmente si esegue una diagnosi di esclusione associata ad una dieta senza glutine. La durata di questa dieta dipende moltissimo dalla sintomatologia sofferta e dal fatto che alla sua sospensione ci possa essere una ricreazione dei sintomi sofferti. A questo punto se tu sei veramente è sensibile al glutine, il termine intollerante è improprio, lo vedremo soltanto durante la dieta.
Immagine di profilo di Barby80
Da Barby80
11 months 1 week ago
Englisch
Grazie per la risposta quindi la sensibilità al glutine con positività degli anticorpi antigliadina può essere una situazione di passaggio? O nel caso dovrei escludere il glutine sempre??? ??
Immagine di profilo di VALENTINA CONSUMER SERVICE
Da VALENTINA CONSUMER SERVICE
11 months ago
Englisch
Non è corretto dire una situazione di passaggio perché gli anticorpi antigliadina non sono ne’ specifici ne’ sensibili per fare diagnosi di un disturbo glutine correlato. Possiamo trovarli aumentati nel siero in diverse condizioni patologiche ed anche nella norma. Il loro significato non è chiaro, e non sappiamo ancora che significato potrebbe avere la determinazione di una loro negativizzazione. Per questo è molto importante valutare la sintomatologia di cui si soffre e se questa scompare all’assunzione di una dieta senza glutine. Attualmente solo questa può veramente dirci se continuare la dieta senza glutine o tornare ad una dieta libera, e per quanto tempo farla. Spero di aver risposto alla sua domanda. per qualsiasi altro dubbio non esiti a contattarci.