Tradizioni culinarie di San Silvestro

Tradizioni culinarie di San Silvestro

Con i prodotti per celiaci è possibile rispettarle ovunque!

Un altro anno è ormai agli sgoccioli come tutti gli altri: è volato troppo in fretta, e adesso San Silvestro è già alle porte. Come per tutte le feste che si rispettino, anche il periodo che prelude all’arrivo di un nuovo anno è legato a tutta una serie di tradizioni e a ogni genere di superstizioni, che sono un retaggio dell’antichità. È il caso, ad esempio, di un’antica tradizione che imponeva di riunirsi con la famiglia o gli amici per il cenone di San Silvestro, poiché mangiare seduti “in cerchio” con i propri cari rappresentava una protezione contro gli spiriti maligni, che non potevano rompere il cerchio in alcun modo. Ciò non toglie che il menu di San Silvestro possa variare in modo sostanziale da un Paese all’altro: grazie a deliziosi prodotti per celiaci anche gli intolleranti al glutine possono godersi la festa.

Abbiamo raccolto per voi alcuni classici della tradizione culinaria di San Silvestro, dalla Germania al Giappone.

Article1066_Apfel-Haselnuss-Kuchen.jpg

  • Germania Nella maggior parte delle regioni della Germania si è soliti mangiare carne di maiale per il cenone di San Silvestro, poiché il maiale – non solo quello di marzapane – viene considerato un portafortuna. Pollame e altri volatili porterebbero invece sfortuna. Si dice che, se li si mangia, “la fortuna vola via”. Fanno eccezione i territori che si estendono lungo la valle del Reno, dove si saluta il nuovo anno mangiando l’oca, a dispetto di qualsiasi superstizione.
  • Inghilterra In Inghilterra la tradizione vuole che a Capodanno si debba far visita ai propri vicini, portando una torta fatta in casa, come ad esempio la torta di mele, e mangiarla insieme a loro.
  • Repubblica Ceca A San Silvestro nella Repubblica Ceca vige la consuetudine di leggere la mela: dopo aver tagliato una mela a metà, si scruta nell’incavo del torsolo ciò che il destino ha in serbo per l’anno che sta per iniziare. Se i noccioli sono disposti a forma di croce, il nuovo anno sarà foriero di sventure; i noccioli disposti a forma di stella, saranno invece di buon auspicio.

Article1066_Hefezopf.jpg

  • Grecia In Grecia si è soliti regalare una treccia di Capodanno, all’interno della quale sono state inserite alcune monetine, prima di cuocerla al forno. Fortunato chi le troverà! Se avete voglia di cimentarvi con un piatto della tradizione greca, vi consigliamo la treccia lievitata (davvero squisita) di Schär.
  • Spagna Gli spagnoli entrano in fibrillazione allo scoccare della mezzanotte, poiché devono mangiare un acino d’uva a ogni rintocco. Solo dopo aver mangiato il dodicesimo acino d’uva, possono star tranquilli in merito al fatto che nel nuovo anno non ci saranno ostacoli alla fortuna.
  • Francia In Francia si festeggia San Silvestro in modo perlopiù tradizionale, riunendosi con parenti e amici intorno a una tavola imbandita con piatti prelibati e del buon vino. Al posto dei razzi e dei petardi si è soliti salutare il nuovo anno pasteggiando a champagne, ostriche o foie gras.

Article1066_Osechi Japan Neujahr.jpg

  • Giappone Anche in Giappone si usa festeggiare l’ultimo dell’anno in famiglia. Vige la tradizione di consumare alcuni cibi detti “Osechi”, a cui viene attribuito un significato ben preciso in relazione al nuovo anno.
  • Scozia In Scozia vige una tradizione culinaria piuttosto inconsueta. Il famigerato Haggis – un insaccato di interiora di pecora – rientra a pieno titolo fra le specialità scozzesi servite per il cenone di San Silvestro.
  • Italia In molte zone d’Italia si mangiano le lenticchie dopo lo scoccare della mezzanotte, poiché si dice che la loro forma richiami e attiri i soldi. Insieme alle lenticchie si mangia lo zampone (piede di maiale farcito) o il cotechino (salsiccia di maiale bollita). Per chi desidera festeggiare l’arrivo del nuovo anno con un piatto di pasta, non ci sono problemi: anche la pasta con lenticchie promette un anno all’insegna della fortuna nel settore finanziario.

Article1066_ItalienischerBrotsalat.jpg

  • ed altro ancora… E se ancora siete indecisi su come festeggiare l’arrivo del nuovo anno sotto il profilo mangereccio, andate a curiosare fra l’ampia gamma di prodotti per celiaci e ricette senza glutine che Schär ha selezionato per San Silvestro. Con i panini multicereali al salmone o l'insalata di pane all’italiana inizierete l’anno nuovo leccandovi i baffi!