È necessario tenere sotto controllo l'evoluzione della celiachia?

È necessario tenere sotto controllo l'evoluzione della celiachia?

È consigliabile controllare l'evoluzione della malattia per evitare l'insorgere di fenomeni di carenza e complicanze, nonché per verificare la compliance alla dieta (stabilire se il celiaco abbia osservato scrupolosamente il programma dietetico). In linea di massima, si consigliano visite di controllo a distanza di 3 mesi e di 1 anno dalla diagnosi. In seguito, le visite avranno preferibilmente cadenza annuale e si protrarranno per tutta la vita:

• Esami clinici: peso, altezza, IMC, stato puberale nei bambini, stato di salute generale
• Laboratorio: ricerca degli anticorpi antiendomisio IgA o antitransglutaminasi IGA, quadro ematologico ed eventualmente altre analisi a seconda dei disturbi
• Consulenza nutrizionale

In caso di diagnosi e di decorso senza complicanze della malattia, la biopsia è consigliabile a partire dai 3 anni.