spesa senza glutine, prodotti senza glutine

Come risparmiare riempendo un carrello della spesa senza glutine

Tutti coloro costretti a seguire una dieta senza glutine sono sempre alla ricerca di strategie per poter risparmiare nel momento di fare la spesa.

Il cibo senza glutine è spesso più costoso degli alimenti “normali”, motivo per cui abbiamo messo insieme un paio di consigli pratici per aiutarvi a mantenere il conto della spesa il più basso possibile.

Pianificate i menu e le spese

Sapere cosa mangiare significa sapere cosa avete bisogno di comprare. Pianificando i pasti siete in grado di tenere traccia dei vostri acquisti ed evitare quindi che vengano comprate delle cose d’impulso. Certamente possiamo tutti concederci un piacere ogni tanto ma attenerci ad un piano pasti significa risparmiare, facilitando anche l’applicazione del nostro prossimo consiglio...

Non buttate via il cibo

È così facile farsi trasportare verso l’acquisto di nuovi prodotti appena arrivati negli scaffali....ma ciò può significare dover buttare via molto cibo, sia perché è scaduto prima di essere utilizzato sia perché non vi piace! Siate attenti con i vostri acquisti cercando di non sprecare del denaro in prodotti che non userete mai.

Article_1933_spesa.jpg

Usate prodotti stagionali

Il modo più sano e conveniente per seguire una dieta senza glutine (o, più in generale, qualsiasi tipo di dieta!) consiste nel mangiare prodotti stagionali. Per risparmiare al meglio, scegliete prodotti di stagione di provenienza locale.

Comprare online

Per molti di noi risulta complicato riempire un carrello di prodotti senza glutine nel supermercato, sia per il fatto di dove viviamo sia perché i prodotti che amiamo sono molto speciali. Se non riuscite a trovare i vostri prodotti senza glutine preferiti nei negozi, potete alternativamente ricorrere a un servizio online, anche se i costi di spedizione possono incidere in maniera considerevole sul prezzo finale. Tenete d’ occhio eventuali offerte o sconti sui prezzi di spedizione - per esempio comprare una quantità minima, acquistare in giornate speciali dove la spedizione è gratuita oppure ancora “mettendosi insieme” con qualcuno per fare un ordine comune fanno parte degli accorgimenti per minimazzare questo genere di costi.

Per molti di noi risulta complicato riempire un carrello di prodotti senza glutine nel supermercato, sia per il fatto di dove viviamo sia perché i prodotti che amiamo sono molto speciali. Se non riuscite a trovare i vostri prodotti senza glutine preferiti

SÌ all’impasto ed a tutto ciò che deve essere cucinato. L’eventuale maggior costo di tali prodotti può essere compensato risparmiando in altra maniera. Quando cuciniamo un piatto unico, riduciamo i costi dell'elettricità (il forno, il piano cottura in vetro ceramica, la lavastoviglie), del gas e dell’acqua.

NO a cereali, biscotti, impasti, spuntini, pane o pasticceria, che aumentano i costi del nostro carrello della spesa. Non si tratta di prodotti alimentari fatti specificatamente per persone non intolleranti al glutine o celiache. Queste possono mangiare i propri prodotti, tra l’altro più economici. Se il rischio di contaminazione crociata è il vero timore dobbiamo educare le persone attorno a noi in modo che possano prendere le necessarie precauzioni.