cereali senza glutine, filiera senza glutine

Il progetto Re-Cereal di Dr. Schär tra i 5 finalisti del Regiostars Award 2018

L’innovativo programma di ricerca trans-frontaliero, promosso da Dr Schär in collaborazione con partner scientifici e aziende internazionali, per il recupero e la valorizzazione dei cereali minori concorre nella categoria ‘Sostenere la transizione industriale smart’.

Il progetto Re-Cereal è tra i 5 progetti finalisti del Regiostars Award. Questo premio è un importante riconoscimento promosso dalla Commissione Europea per dare visibilità e condividere le buone pratiche che hanno avuto un impatto positivo sul territorio e che possono essere poi fonte di ispirazione per altre Regioni europee.

RE-CEREAL mira a reintrodurre nelle regioni alpine grano saraceno, miglio e avena ad alto potere nutritivo, resilienti, ottimizzando i metodi di coltivazione. Non solo, ha anche come scopo quello di incentivare una dieta salubre e sostenibile a base di queste colture.

Article1924_1.jpg

Il risultato ottenuto è stato vantaggioso da più punti di vista: attraverso l’ottimizzazione dei metodi di coltivazione e la selezione di varietà ben adattate ai nostri ambienti, si è migliorata la qualità di queste preziose colture naturalmente senza glutine -, recuperando, nel contempo, terreni spesso impoveriti dalle monocolture.

Il progetto trans-frontaliero vede la collaborazione tra Dr. Schär e una rete selezionata di partner formata, oltre che da Università (Università Udine e Universität Innsbruck), da centri di sperimentazione agraria (Centro di Sperimentazione Laimburg) e imprese (Kärntner Saatbau e Dr. Schär Austria di Klagenfurt) con competenze nei campi della genetica, chimica, agronomia e scienze alimentari. Per ulteriori informazioni: https://www.re-cereal.com/it/

Article1924_2.jpg

Il progetto Re-Cereal, candidato nella categoria 1 "Supporting smart industrial transition", è stato selezionato come finalista tra ben 105 candidature, in quanto risponde a tutti e 4 i criteri di valutazione considerati: carattere innovativo del progetto, impatto del progetto in termini di obiettivi iniziali / impatti previsti, prevista sostenibilità finanziaria del progetto, possibilità di estrapolare buone pratiche del progetto per altre Regioni.

E un quinto valore aggiunto che potrebbe essere fondamentale per vincere: la tua partecipazione.

Se anche tu credi nell’importanza del progetto, e nel recupero delle tradizioni del territorio, vota Re-Cereal e sostieni la sostenibilità insieme a noi!

Vota Re-Cereal!