Quali sono gli effetti positivi della dieta senza glutine?

Quali sono gli effetti positivi della dieta senza glutine?

La scomparsa delle manifestazioni cliniche è la prima conseguenza.

Con l’inizio della cura dietetica, si assiste alla scomparsa delle manifestazioni cliniche, la normalizzazione degli esami sugli anticorpi e il ripristino della normale struttura della mucosa intestinale. Nel soggetto con sintomi tipici, gli effetti della cura appaiono prodigiosi: entro pochi giorni si assiste a un miglioramento dell’appetito e dell’umore, seguito dalla progressiva scomparsa di diarrea e, nei bambini, alla ripresa della crescita. Anche le eventuali alterazioni metaboliche, come per esempio una ridotta mineralizzazione ossea o l’anemia da carenza di ferro, tendono lentamente a normalizzarsi. Il trattamento dietetico, specie se precoce, minimizza il rischio di complicanze a lungo termine, ma non “azzera” del tutto la possibilità di eventuali patologie autoimmuni associate. Tra queste, è opportuno ricordare la tiroidite autoimmune (di Hashimoto), malattia piuttosto frequente durante la pubertà, specie nel sesso femminile.

I vantaggi di un’alimentazione senza glutine:

  • l'intestino torna alla normalità
  • le sostanze nutritive vengono assorbite e utilizzate dall'organismo
  • si riacquista il peso perduto
  • il ripristino delle condizioni psicofisiche ottimali