Qual è la differenza tra allergia al frumento e celiachia?

Qual è la differenza tra allergia al frumento e celiachia?

Celiachia (in gergo tecnico anche enteropatia da glutine / sprue)

La celiachia è un'intolleranza cronica dell’organismo al glutine. Può anche essere considerata una malattia autoimmune provocata dal glutine, una sostanza proteica contenuta nei cereali come frumento, spelta, segale, orzo, couscous, grünkern e avena. Oltre al glutine come antigene, anche la predisposizione genetica e altri fattori, in parte ancora sconosciuti, sono un presupposto per l’insorgere di un’intolleranza al glutine. La celiachia è una delle malattie croniche più diffuse al mondo. In Europa, nord Africa e nelle zone in cui una la maggior parte della popolazione è di origine europea (Australia, USA, Canada) la celiachia colpisce circa l'1% della popolazione. L’unica terapia riconosciuta è una rigorosa alimentazione a base di cibi senza glutine per tutta la vita.

Allergia al frumento

L’allergia al frumento è una reazione immunitaria dell’organismo a diverse proteine del frumento. Una sensibilizzazione delle vie respiratorie attraverso l’inalazione della polvere di frumento provoca la cosiddetta asma del panettiere. Una sensibilizzazione del tratto gastrointestinale avviene in seguito all'ingestione di frumento e porta alla classica allergia alimentare del tipo IgE. Nei bambini, il frumento è uno dei sei principali allergeni. Questo tipo di allergia è meno diffusa tra gli adulti, poiché nella maggior parte dei casi scompare in età scolare. Come per la celiachia, l’unica terapia efficace è evitare assolutamente gli allergeni scatenanti. A causa delle analogie tra gli allergeni, spesso non basta eliminare il frumento ma bisogna eliminare anche il frumento selvatico, il frumento duro, il farro, l'emmer, il kamut, la spelta selvatica, la spelta e il grünkern.

In caso di allergia al frumento si deve evitare principalmente l'assunzione di frumento invece, in caso di celiachia, devono essere assolutamente evitati tutte le varietà di cereali contenenti glutine (frumento, avena, orzo, segale, spelta, triticale, emmer, kamut, grünkern, farro, bulgur, couscous).