La settimana della disintossicazione con il nostro menu per celiaci

La settimana della disintossicazione con il nostro menu per celiaci

Salute e alimentazione!

Addio inverno, benvenuta primavera! Nonostante la gioia per l'arrivo della bella stagione, spesso in questo periodo ci sentiamo stanchi e spossati. Le cattive abitudini invernali, quali un'alimentazione scorretta e il poco movimento, hanno provocato l'accumulo nell'organismo di scorie e tossine che causano stanchezza e malessere. Questo è il momento ideale per riattivare il metabolismo con un'efficiente cura disintossicante. Abbiamo preparato per voi una dieta di una settimana, ovvero un menu per celiaci adatto allo scopo, naturalmente del tutto priva di glutine, che vi aiuterà a disintossicare e depurare il vostro organismo. Ecco come funziona.

Eliminazione di scorie e tossine

Article1067_Frau vor Mixer Gemuese.jpg

Disintossicarsi non significa tanto perdere peso, quanto pulire l'organismo. Per questo nella nostra dieta non troverete indicazioni di quantità e calorie; al contrario, sarete voi, in base alle vostre esigenze, a decidere cosa e quanto mangiare. Ovviamente, se riuscirete a limitare le porzioni, la settimana di dieta sarà utile anche a perdere peso. Vi consigliamo di tenere sempre presente la massima: colazione da re, pranzo da principe e cena da povero.

Obiettivo principale del nostro menu per celiaci di una settimana è supportare gli organi escretori responsabili dello smaltimento dei residui del metabolismo, ovvero l'intestino, i reni, la pelle, il fegato e i polmoni e, allo stesso tempo, limitare quanto più possibile l'introduzione di nuove scorie nell'organismo. Gli alimenti più adatti allo scopo sono, tra gli altri, verdura e frutta consumate crude o lesse. Per questo è bene mangiarne il più possibile.

Di seguito riportiamo le varietà di frutta e verdura più efficaci grazie alla loro azione purificante e disintossicante:

Verdure e insalata

Article1067_Junge Frau mit Tomaten.jpg

  • Carciofo: svolge un'azione stimolante della digestione; contiene una sostanza amara, la cinarina, che stimola il metabolismo del fegato e della bile.
  • Topinambur: la "patata per diabetici" è povera di calorie e sazia grazie all'inulina, una fibra alimentare.
  • Cavolo riccio: contiene tanta vitamina C e luteina, di importanza fondamentale per la vista.
  • Asparago: il saporito gambo ha un effetto diuretico per via dell'acido aspartico e dell'alto contenuto di potassio.
  • Pomodori: il licopene, il pigmento rosso del pomodoro, svolge una forte azione antiossidante, aumentando le difese dell'organismo.
  • Erbe aromatiche: le erbe fresche contengono molte sostanze biologiche in grado di supportare gli organi escretori e sono estremamente povere di scorie. Ottime per condire!
  • Psillio: noto anche come erba delle pulci; contiene fibre che si gonfiano al contatto con l'acqua e puliscono l'apparato digerente.

Frutta

Article1067_Junge Frau mit Ananas.jpg

  • Papaia: i suoi potenti antiossidanti agiscono come decontaminanti. Si dice inoltre che stimoli la combustione dei grassi. Infine, ma non da ultimo, ha un elevato contenuto di vitamina C e potassio, dall'effetto drenante.
  • Ananas: è ricca di enzimi che influiscono positivamente sulla digestione delle proteine e sulla combustione dei grassi.
  • Frutti di bosco: i frutti di bosco, soprattutto i mirtilli, svolgono un'azione antiossidante e antinfiammatoria. I loro pigmenti vegetali, inoltre, hanno un effetto stabilizzante sui vasi sanguigni.
  • Pere e mele: entrambi i frutti contengono la pectina, una fibra idrosolubile che contribuisce a depurare l'organismo dai metalli pesanti e abbassa il livello di colesterolo

In particolare, è bene osservare quanto segue:

Article1067_Frau trinkt Orangensaft.jpg

Utilizzate meno grassi possibile per la cottura degli alimenti; agli arrosti, preferite i cibi stufati o cotti a vapore. Come condimento per le insalate, utilizzate olio d'oliva di alta qualità che aiuta l'organismo ad assimilare le vitamine. Durante la dieta, riducete il consumo di zucchero e sale anche nella preparazione dei piatti. Al posto del sale, per condire, si possono utilizzare erbe fresche. Rinunciate, possibilmente del tutto, a caffè e alcolici. È invece necessario fare tanto movimento, soprattutto all'aria aperta; vi consigliamo di passeggiare una mezz'ora al giorno, ad andatura sostenuta. Che il tempo sia buono o cattivo, non fa differenza!

Last, but not least: in una cura disintossicante è essenziale bere tanto. Vi consigliamo di bere almeno un litro e mezzo, due litri al giorno. In questo modo è più efficace eliminare meglio le sostanze che logorano l'organismo. Preferite l'acqua minerale naturale, i succhi di frutta diluiti con acqua senza aggiunta di zucchero, tè e tisane alla frutta e alle erbe non zuccherati. In particolare, si consiglia il tè verde e il tè di rooibos: entrambi contengono elementi in grado di intercettare i radicali liberi. Anche la tisana alla liquirizia, che libera dai veleni l'apparato digerente, e la tisana all'ortica, che drena e rinforza il sistema immunitario, hanno un effetto disintossicante.

Article1067_Junge Frau kocht mit Laptop 2.jpg

Ed ecco finalmente il menu per celiaci settimanale per la nostra dieta disintossicante senza glutine:

Per ogni giorno della settimana e per ogni pasto, vi proponiamo un'idea sana e gustosa; potete leggere subito la ricetta o seguire il link corrispondente che vi porta nel Mondo delle ricette di Oscar, dove troverete la relativa descrizione. Come spuntino durante la mattinata o il pomeriggio, vi consigliamo di mangiare un frutto oppure bere una spremuta di frutta fresca o un succo di verdure (scegliete preferibilmente una delle varietà consigliate in precedenza).