Conservanti? No, grazie!

Conservanti? No, grazie!

I conservanti prolungano la durata dei cibi e ne migliorano l'aspetto e il gusto.

Si sospetta tuttavia che siano la causa di varie forme di reazione avversa da parte dell’organismo.

Schär ha a cuore la vostra salute, ecco perché da sempre non utilizziamo conservanti o altri additivi superflui.

Il pane prodotto da Schär è del tutto privo di conservanti. Il fatto che si conservi a lungo è dovuto all’uso della pasta madre. Materie prime di elevata qualità, come antiche varietà di cereali, rendono il nostro pane ancora più prezioso dal punto di vista dei valori nutrizionali.

I conservanti possono avere effetti collaterali?

Article121_Frau hat Kopfschmerzen

L'uso di conservanti artificiali in genere non è vietato, ma finora i loro effetti non sono stati sufficientemente studiati. Emicrania, diarrea, nausea: per i soggetti sensibili, questi sono i sintomi riconducibili ai conservanti. I bambini sono in genere i soggetti maggiormente colpiti: è per questo che gli alimenti per l'infanzia sono solitamente privi di conservanti.

Come posso riconoscere i conservanti nel pane?

Article121_Frau Supermarkt Brot

I conservanti devono essere dichiarati. È dunque importante leggere con attenzione l'elenco degli ingredienti. Esistono circa 34 diversi agenti conservanti. Nel caso del pane, la legge consente l'utilizzo di acido propanoico e acido sorbico. Ai sensi di legge, una pagnotta da 500 g può contenere 1 g di conservanti. Consumando 3-4 fette di pane al giorno si ingeriscono all'incirca 0,2 g di conservanti.

Mondo nutrizionale Panetteria