Come si riconoscono i prodotti poveri di allergeni?

Come si riconoscono i prodotti poveri di allergeni?

Da novembre 2005, in tutti i paesi dell'UE, vige l'obbligo per i produttori di alimenti confezionati di indicare gli allergeni più frequenti nell'elenco degli ingredienti o nel nome del prodotto stesso.

I 14 più frequenti fattori scatenanti di intolleranze allergiche e di vario tipo sono:

• cereali contenenti glutine e prodotti derivati
• latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio)
• uova e prodotti a base di uova
• soia e prodotti a base di soia
• arachidi e prodotti a base di arachidi
• frutta a guscio (cioè mandorle, nocciole, noci, anacardi, noci di pecan, noci del Brasile, pistacchi, noci di macadamia, noci del Queensland) e prodotti derivati
• sedano e prodotti a base di sedano
• senape e prodotti a base di senape
• crostacei e prodotti a base di crostacei
• pesce e prodotti a base di pesce
• semi di sesamo e prodotti a base di semi di sesamo
• anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiori a 10 mg/kg o 10 mg/l
• lupini e prodotti a base di lupini
• molluschi e prodotti a base di molluschi