Cereali e farine per celiaci

Cereali e farine per celiaci

La diagnosi di celiachia si accompagna spesso al confronto con i luoghi comuni e le osservazioni da parte delle persone che ci circondano e che mettono l'accento sulla difficoltà di seguire un regime alimentare privo di glutine.

Con il tempo, a frasi del tipo: “No, per me sarebbe impossibile rinunciare alla pizza… fossi al tuo posto non ce la farei!” si sostituisce la consapevolezza di sentirci bene, forti, padroni del nostro corpo e di un ritrovato benessere.

Dopo lo smarrimento iniziale, ci accorgiamo che esiste una grande quantità di cereali in chicchi e farina per celiaci da poter usare per ottenere lieviti salati e dolci dal gusto ottimo. Ad esempio scopriamo che in alcune regioni da sempre vengono realizzati piatti della tradizione, con farine senza glutine per natura (per essere al sicuro dal punto di vista della contaminazione, basterà scegliere quelle che sull'etichetta riportano la dicitura “senza glutine” o il marchio "spiga barrata").

Article1052_Polenta auf Schneidebrett

In effetti in Italia esistono molti piatti tradizionali che anche i celiaci possono mangiare, tra cui la farinata genovese, il castagnaccio, la polenta, il biancomangiare e gli amaretti; all'estero, i celiaci possono invece gustare dolci come la pavlova o i golosi panini brasiliani (pao de queijo), naturalmente privi di glutine. Bisogna comunque accertarsi sempre che vengano preparati in modo corretto, senza subire contaminazioni, a prescindere dagli ingredienti che, ovviamente, devono essere privi di glutine.

Per ottenere ottime farine per celiaci, la natura ci offre molti cereali o pseudocereali in chicchi, ciascuno con le proprie caratteristiche organolettiche, che apportano minerali, fibre e proteine alla nostra dieta senza glutine: amaranto, grano saraceno, quinoa, teff, miglio e sorgo offrono le loro caratteristiche peculiari in cucina.

Article1052_Verschiedene Koerner Buchweizen Teff Amaranth.jpg

  • L’amaranto è uno pseudo cereale particolarmente ricco di proteine, in particolare dell'aminoacido lisina. Inoltre ha un elevato contenuto di fibre.
  • Il grano saraceno possiede tutte le caratteristiche nutritive di un cereale e di un legume, pur non essendo né l'uno né l'altro. E’ ricco di proteine di alta qualità e dunque possiede un elevato valore biologico, inoltre presenta un buon quantitativo di minerali, vitamine e antiossidanti.
  • La quinoa è una pianta erbacea, come gli spinaci o la barbabietola, e ha particolari proprietà nutritive: contiene fibre e minerali, come fosforo, magnesio, ferro e zinco. È anche un'ottima fonte di proteine, poiché contiene otto essenziali.
  • Il teff appartiene alla famiglia delle graminacee e, come tutti i cereali, fornisce soprattutto un apporto di carboidrati complessi (amido). Il teff ha un elevato contenuto di minerali come calcio, ferro, magnesio e di vitamine del gruppo B.
  • Il sorgo rappresenta una buona fonte di fosforo, potassio, ferro, proteine e fibra.
  • Un altro cereale da integrare nella nostra alimentazione gluten free è il miglio, per il suo valore dietetico elevato e perchè è una buona fonte sia di proteine ad alta digeribilità, sia di vitamine del gruppo B, di folati, fibra e zinco.

Armiamoci quindi di grinta e fantasia e partiamo alla ricerca dei sapori che incontrano maggiormente il nostro gusto. Cercando, assaggiando, sperimentando le diverse farine per celiaci a disposizione, potremo nutrirci di alimenti che ci piacciono e che, allo stesso tempo, sono ideali per la nostra salute!

Le nostre materie prime