Bambini celiaci: ritorno a scuola

Bambini celiaci: ritorno a scuola

Con il ritorno a scuola inizia un’epoca di intensa attività per i bambini a cui spesso si aggiungono impegni extra scolastici e sportivi.

Una dieta sana, variata e bilanciata nutrizionalmente è quindi fondamentale per il loro sviluppo físico e mentale e per mantenere l’energia necessaria. I consigli che seguono si adattano anche ai bambini celiaci, ovviamente con gli opportuni accorgimenti.

Programmare per la settimana

Article1033_Kinder Spaghetti mit Fleischbaellchen

Per offrire ai vostri bambini celiaci una dieta varia ed equilibrata è molto utile fare la pianificazione di un menù settimanale che armonizzi tutti i vari pasti del giorno, per evitare assenze o ripetizioni di nutrienti basilari.

Una ricca colazione

Article1033_Maedchen beim Fruehstueck

I nutrizionisti consigliano di iniziare dalla colazione, il primo pasto della giornata che fornisce l’energia necessaria per affrontare con efficienza l’impegno scolastico della mattina.

Una buona colazione dovrebbe contenere 3 gruppi di alimenti:

E’ un pasto che a volte si fa di fretta o peggio ancora si salta; occorre quindi mettere a punto piccole strategie per abituare i bambini (tutti, celiaci e non) a fare colazione:

  • preparare tazze e coperti la sera prima
  • svegliarsi presto e andare a letto un po’ prima per avere tempo di fare colazione
  • mangiare insieme ai bambini la mattina
  • proporre ai bambini una varietà di alimenti e chiedere cosa vorrebbero mangiare

E’ l’ora della merenda!

Article1033_Bunte Grissini fuer Kinder

Altro momento importante perché il bambino celiaco possa rifocillarsi in sicurezza sono gli intervalli, che sono un’occasione per inserire alimenti leggermente calorici e nutritivi come:

  • Frutta fresca intera (tipo banane, mandarini e albicocche) o tagliata e conservata in un contenitore (fette d'arancia, fette di pera, ciliegie o fragole)
  • Frutta secca tostata non salata, come noci, mandorle o nocciole, ecc.
  • Frutta disidratata (uvetta, albicocche, prugne, ecc.)
  • Grissini o cracker, meglio se integrali
  • Piccole piadine
  • Ogni tanto cioccolato o uno snack

Il pranzo in mensa

Article1033_Maedchen in Kantine

Moltissimi bambini celiaci mangiano a scuola, alcuni nelle mense, mentre altri si portano il pranzo da casa.

Le mense scolastiche hanno in genere standard di qualità elevati con attenzione ai bisogni di nutrienti e calorie dei bambini. Normalmente propongono anche una dieta senza glutine per i bambini celiaci. Il compito dei genitori è di vigilare sulla qualità delle materie prime usate e sulla loro corretta preparazione.

Nel caso in cui il bambino celiaco porti il pranzo da casa già pronto, è importante considerare l’equilibrio nutrizionale.

Per una dieta sana

Per una dieta sana è raccomandabile offrire ai bambini tra pranzo e cena:

  • Pesce: 3-4 volte a settimana
  • Carni magre: 3-4 volte a settimana
  • Uova: 3-4 a settimana
  • Legumi: 2-4 porzioni settimanali
  • Frutta secca: 3-7 porzioni settimanali
  • Latte e latticini: 2-4 porzioni giornaliere
  • Olio d’oliva: 3-6 porzioni giornaliere
  • Verdura: 2 porzioni giornaliere
  • Frutta: 3 porzioni giornaliere
  • Pane, cereali, patate: 4-6 porzioni giornaliere
  • Acqua: 4-8 bicchieri
  • Altri grassi: consumo occasionale
  • Dolci, pasticcini, caramelle: consumo occasionale
  • Bevande gassate, gelati: consumo occasionale
  • Carni grasse, salumi: consumo occasionale

Il cestino del pranzo per i nostri bambini celiaci

Article1033_Mutter bereitet Lunch Box fuer Kind 2

Tra i piatti che possono essere inseriti o evitati nel cestino del pranzo possiamo quindi citare:

  • come primo: ottimi sono pasta, riso e cereali, preparati con ricette semplici e che di sicuro piacciono ai bambini.
  • come secondo: OK alle carni magre come pollo e vitello. L’ideale sono crocchette, polpette e polpettone, soprattutto per i bambini più piccoli. O ancora stufati delicati come spezzatino con patate. Meglio ancora sarebbe proporre pesce bianco leggero come il merluzzo, assicurandosi che non abbia spine. Anche in questo caso potrebbe essere preparato come crocchetta da cuocere in forno per evitare la frittura.
  • Evitare l’uovo perché ha problemi di conservazione.
  • La verdura: si può iniziare a proporre piccole porzioni di pomodori e altre verdure, iniziando con la lattuga tagliata a piccoli pezzi, la carota grattugiata, il pomodoro tritato, per facilitare l’abitudine a mangiare i vegetali. Per condire le insalate o le verdure crude è possibile utilizzare un piccolo recipiente con il condimento, per poi usarlo al momento di mangiare. E‘ consigliabile usare solo olio d’oliva.
  • Il dolce: l’ideale è la frutta. Se viene tagliata a pezzetti è meglio irrorarla con qualche goccia di succo di limone per evitare che diventi scura, ma ci sono anche tanti frutti che non è necessario sbucciare.
  • Una volta ogni tanto si può concedere al vostro bambino celiaco un piccolo dolce o uno snack.
  • La bevanda consigliata è solo l’acqua e il pane dovrebbe accompagnare tutti i pasti del giorno.

Article1033_Lunch bag fuer Kinder 2

Nella preparazione del cestino del pranzo è necessario osservare alcuni accorgimenti:

  • E’ importante mantenere la temperatura degli alimenti che sono trasportati a scuola, che dovrebbe essere di 5 gradi per gli alimenti freddi e di 65 per quelli caldi. I piatti devono quindi essere trasportati in contenitori termici: in thermos se sono caldi o in contenitori isolanti con ghiaccio liquido refrigerante se sono freddi.
  • Gli alimenti crudi come frutta intera, non tagliata, e alcune insalate possono rimanere senza problema fuori dal frigorifero ed è necessario separarli da quelli cotti.
  • Gli alimenti cotti che devono rimanere caldi vanno mantenuti in thermos, ma bisogna considerare che il valore nutritivo decade con il tempo, in special modo le vitamine. Molti thermos mantengono caldo il cibo solo per circa 4 ore e riscaldare nuovamente il piatto può far perde ancora nutrienti.
  • Il sistema più sicuro per i vostri bambini celiaci è di inviare piatti refrigerati o congelati che si scaldano al momento di essere serviti. Questa opzione permette di cucinare in anticipo e refrigerare o congelare. La raccomandazione è di raffreddare appena i cibi cucinati: basta immergere il piatto in una ciotola con ghiaccio. Quando sarà freddo (sui 10 gradi) gli alimenti si possono conservare nel frigo o congelare.
  • In generale i cibi con salse o liquidi si conservano e si riscaldano più facilmente. I prodotti grigliati sono quelli che si conservano peggio e spesso arrivano secchi e duri al momento di riscaldarli. E’ consigliabile non abusare di fritti e di impanati.

Con alcuni accorgimenti e una buona pianificazione i vostri bambini celiaci avranno pasti buoni, sicuri ed equilibrati anche a scuola.

Fonti:
Asociación Argentina de Dietistas y Nutricionistas Dietistas Argentina
AESAN. La alimentación de tus niños. Nutriciónsaludable de la infancia a la adolescencia. Agencia Española de Seguridad Alimentaria. Ministerio de Sanidad y Consumo. Madrid, 2005.