Follow me around Sicily

Alla scoperta della Sicilia

Stai programmando di visitare la Sicilia la prossima estate? Perché non organizzare un road trip alla scoperta delle bellezze della parte Orientale, da Catania a Siracusa, e gustarsi qualche delizia senza glutine per la strada!

Vittoria: una ragazza celiaca di 26 anni che affronta la vita un biglietto aereo alla volta.

La Sicilia è una chicca dell’Italia tutta da scoprire, soprattutto verso la fine della primavera o i primi momenti d’estate, quando le temperature sono miti e il sole scalda i cuori infreddoliti dal passato inverno (senza però scottarli troppo!).

Lo scorso anno ho deciso di intraprendere un viaggetto on the road alla scoperta di una parte di questa splendida isola! Così, assieme alle mie sorelle, abbiamo programmato un weekend “lungo” (4 giorni in tutto) tra Catania, Agrigento, la zona barocca e la magnifica Siracusa.

Siete pronti a partire con me per questo viaggio?

Gluten free Cannoli

Prima di tutto, siamo atterrate all’aeroporto di Catania, da cui abbiamo noleggiato un’automobile per cominciare immediatamente il nostro viaggio sulla strada. Ma come si può sopravvivere alle ore di macchina senza alcunché da sgranocchiare? Meglio effettuare un pit-stop preventivo da Libere Delizie, nel centro di Catania: credetemi, non lascerete la città senza una borsa piena di tutte le delizie della più pura tradizione siciliana in versione senza glutine, dai cannoli ripieni sul momento di ricotta freschissima ad arancini e panzerotti, non saprete più cosa scegliere e finirete (come me) per prendere tutto!

Scala dei Turchi - Agrigento

Dopo qualche gustosissima ora in automobile (con la compagnia di questi fantastici dolcetti senza glutine) siamo arrivate sulla costa di Agrigento, e per la precisione ai piedi della celebre Scala dei Turchi, un ammasso di roccia calcarea bianchissima, da cui godere una delle migliori viste sul cristallino Mediterraneo.

Valley of the Temples

Dopo qualche ora di tintarella stesi sulla sabbia finissima, era tempo di rimettersi in marcia e volgere la direzione verso la perla di questa zona, la Valle dei Templi, un’immensa distesa di terra brulla su cui si stagliano monumenti architettonici simbolo della grandiosità della Magna Grecia.

Scicli

Il secondo giorno è stato interamente dedicato alla scoperta delle bellezze barocche della Sicilia: da Ragusa a Noto, Scicli e Modica, il paese noto per la sua antichissima tradizione cioccolatiera (naturalmente senza glutine e buonissima!). Ma prima di lasciare questo dolcissimo paese, ci siamo dovute fermare a fare rifornimento di prodotti da forno tipici siciliani senza glutine da Bye Spike!

Greek tragedy on the ancient ruins of the theatre in Syracuse

Al terzo giorno sulla strada siamo arrivate a Siracusa, splendida città d’arte e cultura. La parte più caratteristica è certamente l’Ortigia, l’isola dove migliaia di anni fa gli antichi Greci fondarono la loro colonia.

Se anche voi state programmando una visita a questa parte della Sicilia, vi consiglio di passare per Siracusa a fine Maggio, per non perdere il fantastico spettacolo di tragedia greca recitato all’interno delle sue rovine archeologiche!

Gluten free Linguine allo Scoglio

Dopo lo spettacolo, la fame era talmente forte che è stata saziata solo con un enorme piatto di linguine allo scoglio! Alla L’Osteria Da Seby troverete la versione senza glutine di questo cavallo di battaglia della cucina meridionale, da gustare fino all’ultima forchettata.

Gluten free Mattonella

L’ultimo giorno del nostro viaggio era arrivato, ed era giunto il momento per noi di lasciare l’Ortigia e tornare verso Catania per prendere l’aereo verso casa. Ma non prima di fare un ultimo saluto a questa splendida parte di isola, gustandosi una cremosa Mattonella al Fiordilatte (proprio di fronte al Duomo): ovviamente, senza glutine!